Serviziper le sale Mediatecaprovinciale CinemaConca Verde Cinema Teatrodel Borgo La scuola al cinemaarrivano i film Rassegna stampacinematografica Centro studicinematografici Infoe contatti
BORG MCENROE
L'APICE DELLA FAIDA SORTIVA "FIRE AND ICE"
Regia: Janus Metz Pedersen Attori:Sverrir Gudnason, Shia LaBeouf, Stellan Skarsgård Nazione: Svezia, Danimarca Anno: 2017 Genere: Drammatico, biografico Anno: 107'
BORG McENROE
Di Janus Metz Pedersen, con Sverrir Gudnason, Shia LaBeouf, Stellan Skarsgård, drammatico-biografico, Svezia 2017, 107'.
 
Estate 1980. Sta per prendere il via il Torneo di Wimbledon e i due giocatori più quotati per la vittoria sono lo svedese Bjorn Borg e l'americano John McEnroe. Due tennisti, e due giovani uomini, che non potrebbero essere più diversi, almeno secondo lo storytelling dell'epoca. Borg, già quattro volte vincitore a Wimbledon, è soprannominato "Uomo di ghiaccio": algido, apparentemente privo di emozioni, una macchina segnapunti con un servizio a due mani che è una fucilata. McEnroe, di tre anni più giovane, è detto invece "Superbrat" perché sul campo impreca, dà in escandescenze e si accapiglia con gli arbitri.
 
La loro rivalità, in occasione del confronto a Wimbledon, è alimentata ad arte dal circo mediatico: il dio scandinavo e il ribelle di origine irlandese, il martello pneumatico dall'ipnotica oscillazione sulla linea di fondo e il coltello a serramanico dalla lama affilata da sfoderare all'improvviso, come un gangster in uno speakeasy.
 
Il regista danese Janus Metz Pedersen mette in scena uno dei match più importanti del secolo scorso e ne sottolinea le valenze metaforiche con l'aiuto di una sceneggiatura, firmata dal regista-autore svedese Ronnie Sandhal, estremamente accessibile anche a chi non conosce la storia di quell'evento. La finale di Wimbledon '80 è rappresentata come una partita in cui il match point, se vincesse McEnroe, sarebbe in realtà uno scacco al re, e Metz Pedersen e Sandhal mostrano il percorso obbligato dei due contendenti che, per indole o per pressioni esterne, sono entrambi condannati all'eccellenza. E al contempo fotografano efficacemente la trasformazione epocale del tennis da sport di gentiluomini a spettacolo di rockstar.
 
 
CINEMA CONCA VERDE
 
Venerdì 17 Novembre, ore 20.30 - 22.30
Sabato 18 Novembre, ore 20.30 - 22.30
Domenica 19 Novembre, ore 15.00 - 17.00 - 19.00 - 21.00
Martedì 21  Novembre, ore 21.00