Serviziper le sale Mediatecaprovinciale CinemaConca Verde Cinema Teatrodel Borgo La scuola al cinemaarrivano i film Rassegna stampacinematografica Centro studicinematografici Infoe contatti
DIPENDENZE DA… ALCOOL, DROGA, GIOCO D’AZZARDO, INTERNET 
proiezioni e incontri
Proposta per le sale del territorio:
Percorsi, rassegne, serate in cui proporre proiezioni abbinate anche a incontri di approfondimento
 
Proiezioni di film scelti per la loro forza nell’affrontare alcuni argomenti, a cui accostare momenti di commento e approfondimento a cura di esperti, a partire dagli stimoli proposti.
 
ACEC e SAS Bergamo mettono a disposizione la propria esperienza sia per aiutarvi a costruire un percorso (una rassegna di 2-3 serate, o anche serate singole), sia all’interno di rassegne-cineforum che tante sale già fanno, sia indipendentemente da queste.
Consulenza nella scelta dei film e nei contatti con relatori-esperti che cureranno le serate.
 
DIPENDENZE DA… ALCOOL, DROGA, GIOCO D’AZZARDO, INTERNET 
in collaborazione con il Consultorio Familiare diocesano ‘Scarpellini’
Se la società contemporanea presenta così tante difficoltà nell’ambito della famiglia, della ricerca del senso, della società, dell’ambiente, una possibile conseguenza è che l’individuo, nel tentativo di sfuggire ad esse, si rifugi in un mondo alternativo, il quale dandogli l’illusione di diventare più forte, in realtà non farà che renderlo ancora più debole di fronte ai problemi da affrontare. Si può trattare di vie di fuga tradizionali, come l’alcool e la droga, oppure moderne, come la dipendenza dal web e dal gioco d’azzardo on line. La rosa di film proposti può essere di aiuto per affrontare il discorso tristemente attuale delle dipendenze, con un’attenzione particolare agli adolescenti e ai giovani adulti, categorie fragili e molto esposte a questo tipo di rischi, per far conoscere questi fenomeni e le gravi conseguenze insite in essi, anche in un’ottica di prevenzione.
 
28 giorni (alcool, credere in se stessi)
The Master (alcool, sette religiose, libertà e schiavitù)
La versione di Barney (alcool, droga, affrontare le proprie paure)
Spring Breakers (droga, adolescenza, criminalità minorile)
Thirteen – 13 anni (droga, adolescenza, criminalità minorile)
Sweet Sixteen (droga, adolescenza, criminalità minorile)
The Gambler (gioco d’azzardo, libertà e schiavitù, criminalità)
Il vincente (gioco d’azzardo, criminalità)
Il mattino ha l’oro in bocca (gioco d’azzardo, affrontare le proprie paure)
Ben X (internet, bullismo, realtà e fantasia)
Disconnect (internet, affrontare le proprie paure)
Her – Lei (internet, realtà e fantasia)
Perfetti sconosciuti (internet, credere in se stessi)
Blackhat (internet, criminalità)
Bling Ring (internet, criminalità minorile)
Il cartaio (internet, gioco d’azzardo)
Che vuoi che sia (internet, la famiglia oggi)
Maledimiele (internet, anoressia)
The Social Network (internet, credere in se stessi)
 
IMPORTANTE: La proiezione in pubblico dei film (sia dentro un cinema, sia presso sale polivalenti attraverso videoproiettori) va concordata con i detentori dei diritti e la Siae. SAS si occupa di prendere gli accordi necessari con le case di distribuzione e di darvi le informazioni necessarie. Per info sui costi, sulla reperibilità delle copie e ogni aspetto dell’organizzazione contattateci al numero 035 320828. Per consulenza sui titoli e i percorsi biblioteca@sas.bg.it
 
CHE VUOI CHE SIA di Edoardo Leo, Italia 2016, 105’
Claudio e Anna continuano a rimandare il progetto di un figlio nell'attesa che la loro situazione economica migliori. Quasi per gioco Claudio lancia in rete un'offerta per un video hard, girato con Anna nella loro camera da letto, da mettere online. La provocazione viene presa sul serio e le donazioni raggiungono una cifra incredibile. È davvero così sbagliato svendere la propria intimità per realizzare i propri sogni?
 
PERFETTI SCONOSCIUTI di Paolo Genovese, Italia 2016, 97’
I ‘perfetti sconosciuti’ del titolo si conoscono in realtà da tempo ma quando, a cena insieme, decidono di mettere al centro del tavolo i loro telefoni cellulari, la serata si trasforma in un gioco al massacro che svela la leggerezza con cui spesso affidiamo i nostri segreti a supporti digitali.
 
BLACKHAT di Michael Mann, Usa 2015, 135’
Hong Kong. Il sistema informatico della Centrale Nucleare di Chai Wan è stato violato da un piccolo virus informatico. Chicago. Un altro attacco informatico colpisce il Mercantile Trade Exchange (MTE). Nicholas Hathaway, noto hacker blackhat detenuto in carcere, viene liberato per identificare e fermare un'invisibile e pericolosa organizzazione criminale informatica, che opera da una postazione sconosciuta.
 
IL VINCENTE di Luca Magri, Italia 2015, 90’
Antonio, giovane scapolo benestante, ama la bella vita e il gioco d'azzardo, in particolare il poker. Con la mente obnubilata dall'adrenalina della vincita facile, e convinto di poter fare fortuna, ricerca altre occasioni di gioco oltre la cerchia abituale e si unisce a una pittoresca compagnia di balordi.
 
THE GAMBLER di R. Wyatt, Usa 2014, 111’
Jim Bennett, professore di letteratura col vizio del gioco d’azzardo, prende in prestito un’importante somma di denaro da un gangster. Inizia per lui una discesa senza ritorno nell’universo della criminalità organizzata dove, tra giocatori, allibratori e strozzini, impara subito che non ci sono regole.
 
HER – LEI di Spike Jonze, Usa 2013, 126’
In un futuro non troppo lontano, la tecnologia domina sempre più la vita umana. Theodore, un solitario ghost writer, decide di acquistare un sistema operativo di ultima generazione, dalla voce di donna e programmato per soddisfare qualsiasi desiderio, con cui instaurerà una relazione.
 
BLING RING di Sofia Coppola, Usa 2013, 88’
In una Los Angeles ossessionata dal successo, un gruppo di adolescenti spia la vita delle star in Internet arrivando a rintracciare on line gli indirizzi di molte di loro tra cui Paris Hilton, Orlando Bloom, Rachel Bilson, e a introdursi nelle loro abitazioni rubando circa 3 milioni di euro in denaro, preziosi e beni di lusso. Tratto da avvenimenti realmente accaduti.
 
28 GIORNI di B. Thomas, Usa 2000, 100’
L'alcolizzata Gwen viene condannata a passare 28 giorni in una comunità per disintossicarsi: attraverso le disgrazie altrui imparerà a conoscere le proprie e troverà la forza per iniziare una nuova vita.
 
DISCONNECT di H. A. Rubin, Usa 2012, 110’
Un poliziotto vedovo, un avvocato di grido, una produttrice televisiva e un'altra donna, reduce da un lutto profondo: completamente immerse nel virtuale, sconnesse l'una rispetto all'altra, le vite di queste persone vengono brutalmente sconvolte dalla realtà e intrecciate tra loro dal destino.
 
SPRING BREAKERS di H. Korine, Usa 2012, 94’, vietato ai minori di 14 anni
Quattro provocanti studentesse sono disposte a tutto pur di non rinunciare allo Spring Break, la vacanza di primavera. Dopo aver svaligiato un fast food, le ragazze finiscono davanti a un giudice; a pagare loro la cauzione ci pensa Alien, noto criminale del posto, che decide di prenderle sotto la sua protezione.
THE MASTER di P.T. Anderson, Usa 2012, 132’
Film americano di P.T. Anderson del 2012 con P. Seymour Hoffman. Freddie Quell è un soldato uscito dalla Seconda Guerra Mondiale alcolizzato. Un giorno, casualmente, si ritrova a far parte della setta religiosa ‘La Causa’ guidata dal capo spirituale Lancaster Dodd. Inizierà così un sodalizio che li porterà ad esiti diversi.
LA VERSIONE DI BARNEY di R.J. Lewis, Usa 2010, 132’
Barney Panofsky è un produttore televisivo. Dopo l'uscita del libro del detective O’Hearne, che da anni lo accusa della morte dell'amico Boogie, l'uomo si decide a dare la sua versione dei fatti, ripercorrendo la sua (mal)educazione sentimentale e la sua vita fuori misura tra alcool, droga e sesso sregolato.
 
MALEDIMIELE di Marco Pozzi, Italia 2010, 94’
Sara, adolescente con disturbi alimentari, dopo una delusione amorosa ha deciso di raggiungere i 38 chili e vive con impegno il regime dietetico autoimposto. Mentre i suoi genitori sono troppo coinvolti dal lavoro e da un'evidente crisi coniugale e le sue migliori amiche fanno fatica a capirla, Sara si sente sola e affida alle pagine di un blog le proprie tensioni legate all'apparenza e il naturale bisogno di affetto.
 
THE SOCIAL NETWORK di David Fincher, Usa 2010, 120’
Stati Uniti, Università di Harvard, 2003. Mark Zuckerberg, studente genio dell'informatica, attraverso lo studio peculiare di blog e linguaggi di programmazione ha un'idea folgorante e inventa una rete sociale globale che rivoluzionerà la comunicazione: Facebook. In pochissimi anni diventerà il più giovane miliardario della storia ma il successo comporta anche grandi dispiaceri e attira numerosi nemici.
 
IL MATTINO HA L’ORO IN BOCCA di Francesco Patierno, Italia 2008, 100’
Viaggio di andata e ritorno nell'oscuro mondo del gioco d'azzardo e delle scommesse di un celebre conduttore radiofonico. Liberamente tratto dall'autobiografia ‘Il giocatore’ di Marco Baldini, racconta il suo percorso personale.
 
BEN X di N. Balthasar, Belgio 2007, 93’
Per Ben la vita è un inferno: isolato da tutti, è perseguitato da alcuni bulli e trova una realizzazione solo in un videogioco online. La sua 'ragazza virtuale', Scarlite, intuisce che in lui c'è qualcosa che non va e cerca di intervenire prima che Ben commetta una scelta drammatica.
 
IL CARTAIO di Dario Argento, Italia 2003, 106’
Il Cartaio è uno spietato serial killer che ha ingaggiato con la polizia una mortale partita. Il terreno della sfida - che si gioca a distanza, nello spazio virtuale di Internet - è il video poker. Il cartaio gioca contro gli agenti e ogni volta c'è in palio una vita umana. La polizia non può fare altro che accettare la sfida.
 
SWEET SIXTEEN di K. Loach, Gran Bretagna 2002, 106’
Liam è un adolescente di 16 anni: sogna una famiglia che di fatto non ha mai avuto, vuole sicurezze che vadano al di là degli amici. Per avere la felicità ci vuole denaro, che è cosa al di fuori della portata di un giovane della sua età.
 
THIRTEEN – 13 ANNI di C. Hardwicke, Usa 2003, 96’
Tracy ha 13 anni ed è una studentessa modello. Al liceo scopre un mondo inaspettato e conosce Evie, la più sexy e popolare della scuola, con cui stringe un'amicizia quasi morbosa. Inizia una discesa verso il baratro della dissolutezza, fatto di sesso, droga e crimine.
 
28 GIORNI di B. Thomas, Usa 2000, 100’
L'alcolizzata Gwen viene condannata a passare 28 giorni in una comunità per disintossicarsi: attraverso le disgrazie altrui imparerà a conoscere le proprie e troverà la forza per iniziare una nuova vita.